Anti Curriculum

Questo è un curriculum bizzarro forse eccentrico in cui non racconto balle ma fatti concreti.

1950 Firenze, città natale, amata per l’arte, la cultura e la libertà di pensiero (a parte il rogo del Savonarola).
1969 Grosseto, città della gioventù,  al liceo scientifico la professoressa Olinta Ascari di Trieste mi insegnò il latino e mi stimolò a coltivare la mia originalità.
1975 Siena, laurea in Medicina alla prima sessione. Tra tanti professori, molti dei quali schiappe, il professor Angelo Caniggia mi insegnò a visitare e capire i disturbi dei malati. Il professor Carlo Stuart mi suggerì una tesi sugli effetti delle bombe atomiche sulla popolazione di Hiroshima, Nagasaki e il cancro. Inoltre mi offrì il posto di assistente nel policlinico a Siena spiazzando il prof Iacchia che mi aveva accolto nella specializzazione in ortopedia a Firenze.(SIC!!)
1980 Ospedale Santa Maria della Scala Siena, la carriera ospedaliera iniziò in Radiologia tra le sezioni del torace, dello scheletro e l’addome (qui con l’apparecchio a fluorescenza mi beccavo tante razzate in pieno viso). L’esposizione alle radiazioni migliorò quando Il Prof. Stuart mi assegnò il primo apparecchio TAC in Toscana. In contemporanea a Montalcino il prof. Massimo Losappio mi insegnava le tecniche operatorie e a non limitare i miei studi ad un solo settore.
1982 reparto di Radioterapia oncologica, i malati facevano la fila davanti alla porta blindata della bomba di cobalto nella profondità dei sotterranei del Santa. Il professor Leonida Maccioni, signore di umanità con le persone ricoverati nei cameroni, mi fece capire come tutti sono importanti, ma nessuno è indispensabile.
1990 fondatore della Onlus Qualità della Vita in Oncologia e della Associazione toscana Gigi Ghirotti per assistere i malati nel loro domicilio.
1992 costituzione della Sezione toscana di Psico oncologia, per diffondere l’importanza degli aspetti psico sociali dei malati e della associazione CODICI Coordinamento per la tutela e i dIritti dei Cittadini.
1993 costituzione della Conferenza Nazionale Home Care, accreditata presso il ministero della sanità con 60 associazioni di volontariato attive al domicilio dei malati. Fu elaborato il codice etico del volontariato.
1997 ASL Siena, Coordinatore della Assistenza domiciliare oncologica.
2000 Policlinico delle Scotte, attività clinica nel reparto di Oncologia.
2007 pensione. A differenza dei miei ex colleghi che dopo l’ospedale si sono fiondati negli ambulatori privati a rimpinguare le tasche, io mi sono dedicato a “zappare l’orto” a Montalcino, studiare le filosofie orientali e quello che dentro il Polliclinico mi era stato impedito di realizzare.
2013 “THE CHINA STUDY”, la sofferenza delle persone che prematuramente sono strappate alla vita con il cancro, l’ictus, l’infarto, il diabete e l’Alzheimer hanno una causa comune. Incrociando i dati epidemiologici e di laboratorio Colin Campbell ha capito che tutto si svolge nell’interno di una cellula sana. Il concetto è vecchio e nasce nei primi decenni del 1900 con lo studio del metabolismo cellulare e del ciclo di Krebs. Ora è assodato che la causa primaria che porta alla degenerazione cellulare è il massiccio consumo di proteine animali nella alimentazione. Sfortunatamente un sistema alimentare industriale privo di scrupoli ha costruito uno pseudo-benessere dopo la seconda guerra mondiale. La propaganda è tale che cibo deleterio per la salute  è spacciato come sano e buono.
2014 Alimentazione vegetale, integrale e senza sale. Ciascuno è libero di mangiare quello che vuole, ma la pubblicità sul cibo è ingannevole e la manipolazione del gusto è estremamente facile con le tecniche culinarie.

2015  pubblicazione del Libro L’Alimentazione nella prevenzione del Cancro editore Scribo Firenze.
Le parole di Buddha (2500 aC) e di Ippocrate (450 aC) sono chiare “il cibo è la nostra medicina”, peccato che siano finite nel cestino degli studi medici.