COVID7 & Emergenza Climatica & Epigenetica

Le Scienze nella Newsletter del 3 aprile afferma:

“La diffusione di Covid-19 è legata alla sottovalutazione dell’impatto delle attività umane sull’ambiente. Il riscaldamento climatico – una sorta di pandemia al rallentatore – non finirà con la fine di questa emergenza. Solo le azioni collettive sono efficaci per risolvere problemi globali”.

Si dovrebbe esclamare: VIVA IL CORONAVIRUS per la sua capacità di risvegliare le Popolazioni e Governi dal sonno sornione. Un semplice raffreddore in 8 giorni porta a morte i malati di IPERTENSIONE, DIABETE, CARDIOPATIE, TUMORI, BRONCOPATIE CRONICHE, MALATTIE INTESTINALI. L’Italia, Nazione di vecchi, ha le nascite minori dei decessi. Una lenta estinzione accettata con rassegnazione. Il COVID19 dimostra la fragilità della salute di un povero popolo di malati e impasticcati.

Ipotesi patogenetica dei contatti multipli (Clicca qui)

L’Epigenetica insegna che i nostri Geni modulano le loro azioni in base agli stimoli esterni. Il CoronaVirus è ora sulla cresta dell’onda perché dimostra come i deboli soccombono perché non riescono a superare la malattia. I vecchi sono i primi , ma anche adulti e bambini muoiono. Perché questo? Tutta questo per colpa del COVI19 o ci sono Fattori ambientali con potenzialità mortali non identificati?

L’emergenza climatica deriva dai danni all’ambiente generati dal progresso tecnogeno industriale

La lista del mondo, diventato un ammasso di sudiciume, è infinita e globalizzata dal Polo Nord all’Antartide. I soldi e la bramosia di potere sovrastano la convivenza sociale e la salute. Quest’ultima è un investimento che genera grandi profitti come l’industria agro-alimentare-farmaceutica. Cibo trasformato e depauperato di nutrienti, modalità di colture intensive e allevamenti di animali in contrasto con la dignità di esseri viventi devastano la terra, le acque e l’aria. L’effetto epigenetico sul DNA causa la morte prematura.

La funzione dei Geni è la sopravvivenza della specie, ma a tutto c’ê un limite. Il mondo insudiciato porta al punto di rottura. il fuoco incrociato di attacchi al singolo e alla comunità genera decimazioni da bollettini di guerra trasmessi in diretta televisiva giornalmente.

La libertà si perde dentro una gabbia artificiale

L’Italia possiede il primato negativo in Europa della Qualità dell’ARIA, dell’Inquinamento del SUOLO, delle Contaminazioni delle Falde ACQUIFERE, dei MARI e dei LAGHI e del CIBO Ultraprocessato ad alta Densità calorica. Ultimi in Europa! Un bel traguardo degli ultimi 20 anni!

Le Scorie radioattive sono nascoste in molte Regioni. La sanità e l’agricolturama forniscono sempre nuovi rifiuti. L’Inquinamento elettromagnetico altera il campo magnetico dell’uomo. L’Istituto Ramazzini denuncia i danni del nuovo sistema WiFi sistema 5G. Contro i colossi del sistema informatico solo azioni collettive hanno possibilità di successo. Quando esiste il Dubbio di nocività l’etica impone cautela nella diffusionie di strunmenti potenzialmente pericolosi. Membri di Governo stipulano accordi con l’Industria ben sapendo i grandi interessi economici nascosti. Il Coronavirus ha smascherato il DIO QUATTRINO.

Non c’è differenza tra i morti da CORONAVIRUS e quelli delle Malattie degenerative. La Pandemia virale è un arma biologica di sterminio che colpisce la popolazione con il contagio collettivo. Le malattie degenerative (tumori, infarti, ictus, Alzheimer) colpiscono la singola persona con l’avvelenamento del cibo e dell’ambiente di vita. Cambia la causa, ma il risultato è lo stesso.

BUFALA NEWS: Coronavirus, trapela un documento britannico: “Epidemia durerà fino al 2021”

Un dossier segreto redatto dal Public Health England per i responsabili del servizio sanitario nazionale britannico (Nhs) svelato dal Guardian lancia il triste pronostico. 80% della popolazione contagiata e un totale di 7,9 milioni persone costrette man mano al ricovero negli ospedali.

Stampa questo articolo
translate