Covid-19 Curarsi a casa ai primi sintomi anche prima del Tampone

Prevenzione al primo sintomo

Video 6 minuti YouTube

Sono un oncologo, uno dei 165 medici che ha aderito al bando per la Campania, ma sono stato depennato.

Conosco il Covid-19 ma a differenza altri medici ho vissuto i sintomi violenti  nel Marzo 2020 quando ero in Tailandia uscendo dalla fase critica dopo tre giorni con  il protocollo cinese di Clorochina e Zinco. Il mio intuito mi ha portato ad iniziare la Clorochina immediatamente quando ho capito che il malessere era diverso dalla semplice influenza. 

Le Autopsie di Bergamo e Milano hanno dimostrato che il virus provoca micro TROMBOSI diffuse. Tutti gli organi sono coinvolti. Chi si ammala capisce subito di trovarsi di fronte a una situazione nuova diversa dalla influenza invernale. I sintomi sono multipli, intensi e contemporanei, dalla febbre al fiato corto, dai dolori ossei a quelli addominali, dalla cefalea alla stanchezza e alle alterazioni del gusto. Le trombosi devono essere trattate immediatamente anche prima del tampone. Chi inizia i farmaci entro le prime 12-36 ore previene nell’80% la formazione dei trombi e evita un ricovero ospedaliero.

I farmaci necessari sono acquistabili con una semplice ricetta bianca  che non grava sul Sistema sanitario che qualsiasi medico volenteroso può prescrivere. E’ sufficiente una scatola per farmaco perché il protocollo domiciliare non supera i 10 giorni e costa circa 60€. 

  • Plaquenil 200mg (idroxiclorochina) associata a Zinco, (la Clorochina non è reperibile in Italia),
  • Aspirina 500 mg anti-infiammatorio-fluidificante o Brufen,
  • Deltacortene 25 mg antiinfiammatorio-antiedemigeno,
  • Eparina Basso peso molecolare 4000 U. fl, antitrombotico, inefficace in persone con grasso viscerale,
  • Zitromicina (antibiotico) da usare se la febbre si mantiene elevata dopo 2-3 giorni.

I sintomi riducono l’intensità in 3-4 giorni e la tossicità dei farmaci è minima o assente per la brevità del protocollo. Sarà il medico che indicherà la graduale riduzione dei farmaci.  Utile associare i seguenti integratori: Vitamina C 1 gr Anti (ossidante) e Lattoferrina 200 bloccante del ferro nella reduplicazione virale. Avere i farmaci in casa significa eliminare la paura e il rischio di sintomi gravi.

Con il Covid-19 è meglio aver paura che buscarne. 

Il 95% della popolazione, anche se positiva ai tamponi, non sviluppa malattia o presenta semplici malesseri influenzali transitori. E’ importante sapere che devono aver paura dei sintomi gravi e del decesso quasi esclusivamente le persone sopra 70 anni con patologie croniche metaboliche, ipertensione, diabete, cardio-vasculopatie, cerebropatie, tumori e broncopatie croniche ostruttive. Costoro sono tutti portatori di una Sindrome metabolica degenerativa cronica che comporta il consumo elevato di farmaci. Comorbilità, overtreatment, sedentarietà, obesità e ambiente di vita inquinato (compreso il cibo con sostanze chimiche aggiunte) portano la persona ad una fase terminale che per il COVID-19 rappresenta un pasto ghiotto.

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

translate