Chi sono

A 57 anni sono andato in pensione anticipata dal Polliclinico Universitario di Siena dopo 35 anni di attività clinica. La mia vita è cambiata a 63 anni con l’alimentazione vegetale di Colin Campbell che in sei mesi ha portato il mio colesterolo da 256 a 140. “THE CHINA STUDY” ha innescato un processo di autocritica tra la mia formazione universitaria di ricerca e l’ipotesi che l’eccesso di cibi animali fosse all’origine del cancro.

Dal 2015 quando scrissi “L’alimentazione nella prevenzione del cancro” al 2019 quando ho pubblicato il manuale di sopravvivenza “Il cibo sia la tua medicina“, posso affermare quasi in sicurezza che ormai i tempi sono maturi per un nuovo paradigma dell’oncologia.

La genesi del cancro sta nell’alimentazione moderna sbilanciata a favore dei cibi animali che l’industria agro-alimentare in modo spregiudicato ha sviluppato dalla seconda guerra mondiale. L’ambiente è stato saturato con sostanze chimiche, artificiali e tossiche nelle più intime attività quotidiane. Cibo e cancerogeni avvelenano il corpo e la mente e i poteri forti della fantomatica “Umbrella corporation” offuscano la verità in chi non ha la forza di volontà di difendere la propria salute.

Cibi animali in eccesso ad alta densità calorica, assenza di fibre, raffinazioni culinarie, aggiunte di sale e zucchero bianco innescano una sindrome metabolica degenerativa che si aggrava negli anni. Il complesso sistema enzimatico all’interno delle cellule lentamente si deteriora sviluppando ‘”infiammazione da cibo”. La oncologia ufficiale non contempla questa causa. Nonostante il progresso scientifico abbia fatto passi da giganti, l’Epigenetica dell’ultimo decennio si sta dimostrando la scienza in grado di arrestare l’aumento delle malattie e le morti premature di milioni di persone. L’inquinamento ambientale e il danno genetico ereditario non spiegano l’impennata delle malattie del Benessere. La medicina ufficiale non affronta la causa del cancro, brancola nel buio e, come dicono nelle Convention, siamo in piena “Stagnazione oncologica”. Umberto Veronesi prima di morire prognostico’ che forse nel 2057 si troverà la cura del cancro. Lui è stato ottimista. Io sono convinto che se noi si accetta il nuovo paradigma della Epigenetica, nemmeno tra 400 anni il cancro sarà sconfitto.

Il CHINA STUDY ha cambiato la mia alimentazione e il mio stile di vita. Non solo ho modificato radicalmente la mia alimentazione con soli CIBI VEGETALI INTEGRALI SENZA SALE, ma ha capovolto le mie conoscenze mediche. Ho ripreso i miei studi della tesi di Laurea (1975) sulle bombe atomiche su Hiroshima e Kawasaki, ho rispolverato la specializzazione in Patologia generale sul ciclo di Krebs e gettato nel cestino la teoria genetica del cancro.  Tutto è diventato chiaro! 40 anni di ricerche, studi e assistenza ai malati di cancro nell’Università di Siena sono improvvisamente usciti dalla nebbia mostrando la realtà. Il cancro è il segno di una malattia metabolica legata all’alimentazione. Non e’ una malattia a se stante, ma il sintomo di un corpo malato. Nasce la Speranza della Guarigione contro la cronicizzazione del male oscuro. L’Epigenetica permette di individuare le condizioni che portano alla degenerazione maligna nel singolo individuo. Ma attenzione! Il cancro non è una malattia semplice. Il DNA e’ una entità strana, quando e’ danneggiato non dimentica e il danno diviene irreversibile. Significa che si può guarire la malattia metabolica con il cibo, ma se la persona ritorna alle vecchie abitudini o ha superato il punto di non ritorno inesorabilmente muore.

Mio padre Giovanni

Con la sua longevità ultra centenaria (1910-2016) ho imparato a conoscere la storia vissuta di oltre un secolo di generazioni.

Stampa questa pagina
translate